Inserimento del podologo e implementazione del percorso diagnostico terapeutico assistenziale del piede diabetico nell'area di Cesena/Insertion of podiatrist and implementation of the diagnostic and therapeutic care path for the diabetic foot in Cesena

Main Article Content

Giulia Casadei *
Costanza Santini
Giovanni Calbucci
(*) Autore principale:
Giulia Casadei | giulia.casadei@auslromagna.it

Abstract

I progressi nella cura della malattia diabetica hanno portato a un allungamento dell’aspettativa di vita dei diabetici. I problemi principali sono legati alle complicanze croniche del diabete sia microangiopatiche sia macroangiopatiche; in particolare, il piede diabetico sta assumendo un ruolo rilevante, poiché si stima che il 15% dei pazienti diabetici andrà incontro nella vita a un’ulcera agli arti inferiori. Inoltre, su 100 diabetici, circa 84 hanno avuto come causa di amputazione un’ulcera cronica aggravatasi nel tempo. Questo lavoro nasce dalla necessità di definire un percorso condiviso nell’AUSL di Cesena che prevede la fase di prevenzione e cura dell’aspetto podologico della malattia diabetica, basato sulle ultime linee guida internazionali. Il Podologo, infatti, pur essendo una figura professionale di recente istituzione, è un operatore sanitario che si occupa non solo di diabete ma anche di tutte le altre affezioni a carico del piede. In diverse realtà diabetologiche italiane è già inserito a pieno regime; a Cesena, nonostante sia presente dal 2012, non è mai stato strutturato nel percorso diagnostico terapeutico assistenziale del piede diabetico.


Advances in the treatment of diabetic disease have led to an increase in the life expectancy of diabetics. The main problems are related to chronic complications of both microangiopathic and macroangiopathic diabetes; in particular, the diabetic foot is assuming an important role, since it is estimated that 15% of diabetic patients will experience a lower limb ulcer in life. Furthermore, out of 100 diabetics, about 84 had a chronic ulcer aggravated over time as a cause of amputation. This work stems from the need to define a shared path in the AUSL of Cesena that provides for the prevention and treatment of the podiatry aspect of diabetic disease, based on the latest international guidelines. The Podiatrist, in fact, despite being a newly established professional figure, is a health worker who deals not only with diabetes but also with all the other diseases affecting the foot. In several Italian diabetological realities it is already in full swing, in Cesena despite being present since 2012, it has never been integrated into the diabetic foot diagnostic and therapeutic care path.


I downloads mese per mese

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details